22 Dicembre 2020
Dalla Coldiretti bergamasca stelle di Natale in dono all’Ospedale Papa Giovanni XXIII

Stelle di Natale, rosse e beneauguranti, per ringraziare chi è impegnato in prima linea nella battaglia contro il Covid.  E’ il pensiero di Natale donato dalla Coldiretti bergamasca e dai suoi florovivaisti  ai medici, agli infermieri  al personale  dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo che con varie mansioni ogni giorno combattono contro i drammatici effetti del virus e si prendono cura dei malati.

“Il nostro è un piccolo gesto rispetto a quanto il personale sanitario sta facendo per noi – afferma Alberto Brivio, presidente di Coldiretti Bergamo – ma abbiamo voluto comunque dimostrare la nostra gratitudine per il lavoro eccezionale che sta svolgendo. All’inizio della pandemia il sacrificio di medici e infermieri è stato a dir poco eroico e quindi ci è sembrato giusto far arrivare loro il ringraziamento della nostra associazione e degli agricoltori nostri associati”.

La stella di Natale è la pianta più rappresentativa delle festività ed è anche una produzione significativa del comparto floricolo bergamasco, una realtà  che conta 348 aziende che a causa della pandemia hanno subito pesanti perdite economiche.

“Con il frutto del nostro lavoro abbiamo voluto esprimere la nostra più sentita riconoscenza per il grande impegno profuso dagli operatori del Papa Giovanni XXIII, l’ospedale simbolo della lotta al Coronavirus -  sottolinea Sandro Maffi, presidente del gruppo florovivaisti della Coldiretti - con l’auspicio che le stelle di Natale possano in qualche modo colorare le loro case e contribuire a rendere più serene le prossime festività”.

Un dono molto apprezzato dagli operatori, come sottolinea il direttore generale Maria Beatrice Stasi: “Grazie di cuore per questo gesto generoso e dall'alto valore simbolico ai florovivaisti della Coldiretti bergamasca da parte di tutti gli operatori che ho l'onore di rappresentare. Bellissime stelle di Natale che esprimono il sentimento di gratitudine per il prezioso lavoro svolto dal personale sanitario per far fronte a un'emergenza senza precedenti. Un gesto che, alla vigilia del Natale, ci fa sentire ancora di più la vicinanza e l'affetto del territorio. Sentimenti che non sono mai mancati nei confronti dell'ospedale, nemmeno nei giorni più bui”.

Coldiretti Bergamo spiega che le stelle di Natale sono divenute protagoniste delle feste grazie al loro colore rosso intenso tipico della festa e alla disposizione delle foglie che le rendono simili ad una cometa, una forma affascinante tanto che il suo nome latino “Euphorbia pulcherrima” significa bellissima. Anche se non tutti sanno che i veri fiori della stella di Natale, pianta originaria del Messico, sono quelli di colore giallo all’interno, mentre le parti di colore rosso non sono altro che foglie che assumono tale colorazione in particolari periodi dell’anno.

 

Mangia che è bonus!

Mangia che è bonus!

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi