24 Settembre 2019
“Stop cibo anonimo”, nella Bergamasca al via la maratona raccolta firme

Una vera e propria maratona per dare il massimo sostegno possibile alla petizione “Stop Cibo Anonimo” e raggiungere l’obiettivo di 1 milione di firme. E’ l’impegno messo in campo da Coldiretti Bergamo fino al prossimo 2 ottobre per chiedere all’Unione Europea l’estensione dell’obbligo dell’etichetta d’origine su tutti gli alimenti.

Perché si tratta di un’iniziativa importante che non interessa solo il mondo agricolo bensì tutti ii cittadini?

“La completezza e la trasparenza delle etichette di ciò che portiamo in tavola – spiega Gianfranco Drigo, direttore di Coldiretti Bergamo – è di fondamentale importanza per proteggere al nostra salute, per prevenire le frodi alimentari e per garantire i diritti dei consumatori e al tempo stesso dare un futuro alla nostra agricoltura. Non solo i cittadini hanno il diritto di essere tutelati e di poter fare scelte consapevoli, ma tutti dobbiamo poterci difendere anche dalle frodi alimentari che si stanno moltiplicando e diventando sempre più pericolose. Basti pensare che il valore del falso Made in Italy agroalimentare nel mondo ha superato i 100 miliardi di Euro, con un aumento record del 70% nel corso dell'ultimo decennio. L’indicazione di origine degli ingredienti sull’etichetta consentirebbe di prevenire le falsificazioni e le pratiche commerciali sleali che danneggiano la nostra economia.”

La petizione potrà essere firmata nelle numerose iniziative in programma su tutto il territorio provinciale: mattina di giovedì 26 settembre presso il mercato di Campagna Amica in Piazza Alebardi a Seriate; mattina di venerdì 27 settembre presso il mercato di Campagna Amica di Piazza Pontida a Bergamo; giovedì 26 settembre e venerdì 27 settembre presso l’Area Mercato di Berzo San Fermo; nella mattina di lunedì 30 settembre presso auditorium Olmi a Bergamo, domenica 29 settembre alla Festa dell’Agricoltura ad Arzago D’Adda e a Bergamo, Villa D’Almè, Credaro, Fontanella e Gorno nelle fattorie didattiche aderenti all’iniziativa “Fattorie Aperte”; domenica 29 settembre e lunedì 30 settembre alla Fiera Zootecnica di Clusone; sabato 28 settembre e domenica 29 settembre presso le aziende agrituristiche aderenti a Terranostra Bergamo.

Si può sottoscrivere la petizione anche on line sul sito https://sceglilorigine.coldiretti.it in tutti gli uffici di Coldiretti a Bergamo, Romano di Lombardia, Treviglio, Sarnico, Ponte San Pietro, Zogno e Clusone.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi